Fotografare significa scrivere con la luce, ma le condizioni meteorologiche o la stagione in cui ci troviamo possono variare la quantità di luce di cui disponiamo, la temperatura dei colori, la tipologia di ombre che appaiono nelle immagini. In questo post voglio svelarti 5 segreti per le tue foto estive. Nonostante sembri il periodo ideale per la fotografia, ci sono alcune insidie che non vanno trascurate, vediamole insieme!

1. Sfrutta un filtro polarizzatore

Spesso durante la bella stagione facciamo degli scatti dove inquadriamo il mare durante una giornata molto luminosa. L’acqua del mare genera dei piccoli riflessi bianchi in cui la luce va a bruciare la nostra fotografia. Grazie a questo filtro si possono ottenere principalmente due risultati:

  • aumentare la saturazione e il contrasto dei colori;
  • eliminare i riflessi sulla superficie d’acqua (e nei vetri), così da apprezzarne pienamente il colore o riuscire a vedere attraverso se trasparente;

Ecco il link al mio filtro polarizzatore che monto sull’obiettivo Canon 24-70mm (ogni obiettivo ha un diametro della lente da verificare prima di acquistare quello corretto, nel mio caso è 82mm): https://amzn.to/2YwWJv4

2. Sfrutta l’effetto silhouettes

I tramonti nelle foto estive hanno dei colori molto caldi e se abbinati a qualche piccola nuvola possono aiutarvi a realizzare degli scatti magici. Un effetto che utilizzo spesso in estate al tramonto consiste nell’utilizzare le ombre sottoesposte in primo piano, in modo da creare maggior dinamicità nello scatto e un pizzico di curiosità.

5 segreti per delle foto estive perfette

3. Evita le ore di picco nelle foto estive

Se il tuo shooting è compreso nelle ore dalle 10 fino alle 19, all’aperto ci sarà una quantità esagerata di luce ed i tuoi scatti appariranno appiattiti perché il sole sopra di te non creerà le ombre che rendono il soggetto o lo sfondo più tridimensionale. Se l’evento o gli impegni non ti permettono di scegliere l’orario in cui scatterai, l’ideale sarebbe all’alba entro le 9/10am o il pomeriggio dopo le 19 fino al tramonto (la famosa golden hour + blue hour), puoi spostare il tuo soggetto in un luogo all’ombra, in modo da eliminare l’effetto delle ombre dure sul viso che creano forme poco armoniose.

Ecco alcuni esempi tratti da un mio shooting di laurea al tramonto

4. Occhio ai ritratti nei pomeriggi d’estate

Negli shooting di ritratto, posizionando un soggetto di fronte al sole potresti ottenere delle smorfie legate alla luce troppo forte. Ecco alcune soluzioni:

  • fai indossare degli occhiali da sole;
  • prova a spostare il soggetto all’ombra;
  • sfrutta un pannello riflettente per coprire il viso del soggetto dal sole.

Un’altra tecnica potrebbe esser posizionare il soggetto di spalle al sole e sfruttare un pannello riflettente per evitare che sia sottoesposto, essendo contro luce. Un pannello riflettente economico per iniziare lo trovi qua: https://amzn.to/2XgUB9q

5 segreti per delle foto estive perfette
Un esempio di scatto realizzato nel pomeriggio, si possono notare le ombre nette dall’alto sul viso

5. Evita di inquadrare il sole

In base alle impostazioni della tua reflex, il tuo esposimetro calcola la quantità di luce presente nella foto. Inquadrando il sole rischi di ottenere spesso immagini sottoesposte a causa della luce eccessiva, inoltre potrebbero apparire dei flare, ossia dei piccoli artefatti di luce sul tuo scatto. Spesso vengono utilizzati in maniera creativa e artistica, altre volte però vanno a posizionarsi in un punto cruciale rovinando lo scatto. Puoi usare i flare a tuo favore posizionandolo tra i ramoscelli di un albero o tra gli abiti di una persona, valuta tu la composizione più interessante.

5 segreti per delle foto estive perfette
Inquadrando direttamente il sole il resto dello scatto apparirà scuro e difficilmente recuperabile anche in post produzione